A Matera “tirano” i sassi!!!

Non è da molto che ci sono stato e sicuramente anche a voi se pensate alla città di Matera cosa vi viene subito in mente? He he he …
Tu sei buono e ti tirano le pietre.
Sei cattivo e ti tirano le pietre.
Se sei a Matera ti tirano i sassi!!!  
Ma il tirare i sassi di Matera a qualcuno non è possibile, non sono come le pietre, sono abitazioni scavati nella roccia, incastonati nel cuore della città.

 Certamente i suoi famosi Sassi sono una grande attrattiva, ma a Matera ci sono anche  le aree naturali e le Chiese rupestri; infatti, dal paleolitico ad oggi, a Matera sono facilmente riscontrabili i segni che l’uomo ha lasciato del suo passaggio. Ma in questa città della Basilicata gli elementi più antichi si sono fusi perfettamente alle esigenze più moderne, risultato? Una città bellissima, che lascia i suoi visitatori senza fiato e che promette tante cose da fare e da vedere.

Cominciamo dai Sassi di Matera, che costituiscono il centro storico della città. Qui gli antichi rioni coniugano vicoletti, chiese, antiche costruzioni che non hanno comunque distrutto l’impianto abitativo delle caverne del paleolitico. I Sassi sono davvero unici al mondo, tant’è che l’Unesco li ha riconosciuti Patrimonio dell’Umanità.

Per scoprire come si viveva nei Sassi di Matera vi consiglio di visitare la Casa Grotta di Vico Solitario. Farete davvero un viaggio nel tempo che vi permetterà di conoscere gli arredi e gli oggetti di queste particolari forme abitative prima dell’evacuazione degli anni ’50.

Sul colle della Civitas si trova la Cattedrale di Matera del XIII sec. è intitolata a Santa Maria della Bruna, patrona della città. Al suo interno potrete ammirare il presepe di pietra realizzato da Altobello Persio nel 1534 e il sarcofago contenente le spoglie di San Giovanni a Matera.

In tutto il territorio della Basilicata sono presenti aree naturali e zone protette. In esse è possibile vedere rare specie faunistiche e floristiche, ma anche reperti storico-culturali. Nel Parco della Murgia Materana vi sono particolarità floristiche e resti di villaggi risalenti al neolitico. Il colle Timmari invece costituisce un’importante area archeologica.

Matera non offre soltanto cultura, ma anche divertimento. Centro della vita notturna di questa città è Piazza Vittorio Veneto, che già dalle 22.00 comincia a popolarsi di giovani. Tra i piatti tipici vi consiglio di provare il cotto di fichi, un composto che viene preparato da metà agosto in genere, periodo in cui i fichi sono maturi; e le orecchiette, comuni alla Basilicata ed alla Puglia.

Lo shopping a Matera vi permetterà di scegliere tra negozi di alta moda e i tanti negozi di prodotti tipici sia alimentari che di artigianato. Salumi, carni, formaggi e vini saranno i souvenir più graditi ai golosi; l’artigianato tipico invece lascerà soddisfatti gli amanti del collezionismo con oggetti di ferro battuto, di tufo e di terracotta. Non perdetevi poi il mercatino degli scambi che viene organizzato a Piazza Vittorio Veneto ogni secondo week end del mese dove potrete comprare un po’ di tutto: antiquariato, bigiotteria, prodotti dell’artigianato locale e tanto altro.

A questo punto non mi resta che augurarvi buon viaggio! So che ci andrete…. Organizzatevi con www.stiltour.it , contattate [email protected] …. Ciao da Rocco Papaleo!!!

Lascia un commento